Il peeling: cos'è e perché farlo

Per avere una pelle liscia, morbida e levigata è importantissimo dedicare periodicamente qualche minuto all’esfoliazione.

Come sappiamo, infatti, la rimozione delle cellule morte è fondamentale per promuovere il rinnovamento cellulare e quindi per rigenerare la pelle e permettere un assorbimento ottimale del trattamento di bellezza specifico. L’esfoliazione può avvenire in maniera meccanica con i classici scrub che contengono microgranuli che rimuovono le cellule morte per attrito fisico oppure possiamo optare per un’esfoliazione chimica mediante il peeling. Monteil, sempre attenta alla sensibilità della pelle, offre tre peeling enzimatici a seconda delle diverse esigenze della pelle. Il peeling enzimatico, infatti, è il metodo più delicato per la rimozione delle cellule morte, inoltre permette di evitare spiacevoli effetti collaterali come arrossamenti, ma è anche semplicissimo da usare e molto veloce quindi adatto anche a chi non ha molto tempo da dedicare alla cura della bellezza. In particolare Monteil consiglia: l’HydroCell Skin Refining Peeling, un peeling cremoso ideale per tutti i tipi di pelle anche quelle sensibili; il ProBeActive Probiotic Peeling, un peeling in gel perfetto per le pelli più impure che opacizza efficacemente l’incarnato; l’Even Out Peeling Powder, un peeling in polvere adatto a pelli mature e iperpigmentate. I peeling enzimatici Monteil devono essere miscelati con acqua e poi applicati sul viso, dopo un tempo di posa massimo di 5 minuti devono essere risciacquati con abbondante acqua tiepida prestando attenzione a rimuovere bene tutti i residui. Consigliamo poi di picchiettare sul viso qualche goccia di tonico.

E’ sufficiente eseguire il peeling 1 o 2 volte a settimana sulla pelle ben detersa.